Blog
31
08
2016

CORRIAMO INSIEME PER LA SOLIDARIETA’

By Staff 0

Cari amici,
anche quest’ anno Strabareggia sarà FOR-NEPAL: parte del ricavato della manifestazione sarà nuovamente destinato alla ricostruzione del piccolo villaggio di Khumjung, nella valle dell’Everest, colpito dal terremoto del Nepal del 2015. L’emozione iniziale e la catena di aiuti che subito si attiva in queste situazioni, col tempo tende a diminuire. Noi vogliamo continuare a supportare questo progetto Nepal, anche se, in seguito ai recentissimi avvenimenti in Italia centrale, abbiamo preso la decisione di spostare parte dei fondi a sostegno dei paesi italiani colpiti dal sisma (ancora da stabilire tramite quale associazione).
I fondi pro-Nepal verranno, come per la scorsa edizione 2015, devoluti direttamente a Floriano Castelnuovo, accademico-alpinista lecchese e nostro caro amico, che si divide tra l’Italia e il Nepal, impegnato nella ricostruzione di alcuni villaggi danneggiati dal sima. Potete leggere qui il primo report di Floriano sulla gestione delle donazioni 2015. Prossimamente Floriano ci invierà un report aggiornato sulla situazione del villaggio di Khumjung.
Dal 2015 Strabareggia si è avvicinata anche alla realtà siriana, cercando di approfondire la reale situazione di questo popolo che, negli ultimi anni, nel silenzio dei mezzi d’ informazione, sta vivendo quello che in tanti iniziano a chiamare un genocidio. Abbiamo sentito l’esigenza di destinare tramite donazioni parte del ricavato a sostegno dei rifugiati. In seguito ad un incontro con lo scrittore italo-siriano Shady Amady, siamo dal 2015 in contatto con WE ARE, una onlus con sede a Bologna, che opera nell’aiuto verso i rifugiati siriani nei campi turchi e siriani. Attraverso la raccolta di fondi e materiali e la visita periodica di alcuni volontari direttamente nei campi profughi, la onlus WE ARE porta aiuto e conforto ai rifugiati. Diversi sono i progetti realizzati e sostenuti dall’associazione, con particolare attenzione ai bambini e alla loro educazione. Strabareggia sostiene, già con una piccola parte dei proventi della scorsa edizione, il progetto WE ARE SALA PARTO, che ha portato alla riapertura di un reparto di maternità e di una sala parto nella città di Azaz in Siria.
Potete seguire WE ARE sulla pagina ufficiale di facebook  o sul sito web
Condividiamo il motto di WE ARE “Noi siamo ciò che facciamo”, affinchè l’aiutare le persone in difficoltà diventi un’azione umana universale.

author: Staff

Comment
0

Leave a reply